Diamanti

Scegliere un diamante non è una cosa semplice: la sua valutazione richiede altissime competenze gemmologiche per capirne l'effettiva qualità. Il metodo di valutazione più accreditato è quello delle 4 C (cut, color, clarity and carat weight), che si basano su taglio, colore, purezza, e caratura della pietra. Ognuna di queste C deve avere delle caratteristiche ben precise: il taglio (che può essere, ad esempio, brillante, smeraldo, a cuore, princess, baguette, a goccia, ovale o navette) deve essere operato in modo da conferire la maggiore luminosità possibile al diamante. Migliore è il taglio, maggiore è la brillantezza. Il colore si calcola su una scala compresa tra D e Z, dove D rappresenta il bianco eccezionale + e Z il colorito. Il Carato è l'unità di peso del diamante e corrisponde a 1/5 di grammo.

Tutti i nostri diamanti sono naturali e selezionati. Non solo quelli di alta caratura, ma anche i più piccoli (5 o 10 punti) vengono sempre corredati di certificato.